Chiara Lubich

  • Il 7 dicembre 1943, la mattina presto, sfidando una bufera che imperversa e le rende difficile il cammino, Chiara si reca al Convento dei Cappuccini, nella sua Trento, e lì compie l’atto di ‘consacrazione’. Quel giorno, in quella cappella, Chiara non aveva nessuna intenzione di fondare qualcosa. Sposava Dio.

    7 dicembre 1943 - il giorno del “Sì” 

Chiara Lubich (1920 – 2008) è stata un’instancabile promotrice di una cultura dell’unità e della fraternità tra i popoli.

La spiritualità di Chiara Lubich esprime una poliedrica relazione, con Dio, i prossimi, la storia, in una tipica prospettiva comunitaria.

Uno specifico contributo per i diversi ambiti della vita umana, una proposta nella luce del carisma dell’unità.

SFOGLIA TUTTE LE NOTIZIE